Welfare Edenred

Edenred acquisisce il provider di Welfare Aziendale Easy Welfare

Negli ultimi anni il welfare aziendale in Italia è cresciuto, evolvendosi. Sono mutati il mercato, i servizi, le soluzioni offerte e i provider, ovvero tutte quelle società private che si occupano di sostenere le imprese nelle varie fasi di ideazione, implementazione e monitoraggio dei piani di welfare.

Proprio nel panorama delle società che supportano le aziende nel welfare aziendale è arrivata un’importante novità, Edenred ha acquisito Easy Welfare, società milanese che dal 2006 sviluppa soluzioni per favorire un maggior equilibrio tra vita lavorativa e personale dei dipendenti.

Un ulteriore passo in avanti, quindi, verso il rafforzamento sul terreno del welfare aziendale, compiuto da Edenred attraverso il matrimonio con una società che lo scorso anno ha generato un fatturato di 11 milioni di euro, seguendo oltre 700 clienti aziendali e 600mila beneficiari.

«Siamo felici di accogliere Easy Welfare», ha commentato l’amministratore delegato di Edenred Italia, Luca Palermo, «ora i dipendenti che utilizzano le soluzioni Easy Welfare potranno accedere alla più grande rete di spendibilità italiana, composta da oltre 20.000 merchants e partner, mentre noi potremo avvalerci dell’expertise unica in Italia del gruppo fondato da Federico Isenburg».

Il mercato del Welfare Aziendale

L’operazione ha preso forma in un mercato che negli anni è diventato sempre più competitivo.
Le leggi di Stabilità 2017 e 2018, infatti, hanno introdotto importanti cambiamenti in materia di welfare aziendale, introducendo agevolazioni fiscali interessanti per le aziende e la detassazione dei premi di risultato. Questo ha dato un forte impulso al mercato e portato a un ampliamento della platea dei provider.

La nascita di nuove opportunità ha fatto sì che al fianco delle realtà che già si occupavano di employee benefit, si siano aggiunte anche assicurazioni e società di consulenza che hanno allargato la loro offerta a questo settore. Al giorno d’oggi i dipendenti che vorrebbero usufruire di asili nido e servizi di cura, compresa la non autosufficienza, sono quasi un dipendente su due, mentre a offrirli sono meno di un datore di lavoro su dieci.

Edenred e Easy Welfare: «L’unione di due eccellenze»

L’acquisizione di Easy Welfare, quindi, va vista proprio in questo contesto. «L’unione di due eccellenze», prosegue Palermo, «crea un valore maggiore della semplice somma degli addendi: il mondo del welfare sta crescendo esponenzialmente perché finalmente le aziende hanno compreso come il benessere delle proprie persone sia un valore universale».

Operare bene nel campo deI welfare aziendale può produrre un valore aggiunto per la società: queste soluzioni, infatti, sostengono il potere d’acquisto e favoriscono un maggior equilibrio tra vita lavorativa e personale, aumentando la produttività dei collaboratori.

«Entrare in Edenred è stata una scelta ponderata», ha commentato Federico Isenburg, il fondatore di Easy Welfare, «Per poter essere sempre più competitivi e poter offrire ai nostri clienti le migliori soluzioni e servizi possibili, abbiamo ritenuto che il matrimonio con Edenred fosse la logica conseguenza del nostro piano di sviluppo. L’integrazione sarà graduale e garantirà a clienti e collaboratori una transizione ottimale, che salvaguardi le specificità e arricchisca le relazioni in essere tra le parti».

Altre notizie dal mondo Welfare Aziendale...