Welfare Edenred

Le ripetizioni entrano a far parte dei programmi di welfare aziendale

Libri di testo e rette scolastiche hanno fatto da apripista. E ora sono le ripetizioni a sbarcare nelle proposte di welfare aziendale studiate ad hoc per i dipendenti e le loro famiglie. Una nuova frontiera per le aziende che accrescono, giorno dopo giorno, l’offerta di benefit aziendali a disposizione dei propri dipendenti: tra quelli più richiesti emergono proprio la cura dei familiari e la formazione dei figli. D’altra parte, le famiglie moderne sono spesso lontane dalla famiglia d’origine e vincolati da un lavoro che coinvolge la maggior parte della giornata: per mamme e papà un supporto nell’educazione scolastica dei figli è diventata quindi una necessità concreta senza la quale conciliare in maniera efficace la vita lavorativa e quella familiare diventa una vera e propria impresa.

 

Welfare Aziendale e la proposta di Skuola.net

“Partendo da qui, abbiamo deciso di fare un passo avanti e di entrare nei circuiti di welfare aziendale per i dipendenti con proposte mirate, come quella di proporre voucher per usufruire delle ripetizioni” dichiara Marco Sbardella, co-founder di Skuola.net: il portale per gli studenti che aderisce ai programmi di welfare aziendale, collaborando al momento con realtà come Edenred e Poste Italiane.

Nato nel 2016, e semplice da usare, Skuola.net permette di prenotare il proprio tutor sia a domicilio, sia per le lezioni online. Gli studenti hanno la possibilità di scegliere ciò che è meglio per loro, selezionando il livello di preparazione del tutor e la materia, pagando in modo sicuro e tracciabile o usufruendo dei voucher aziendali assegnati dall’azienda. Attualmente, sono oltre 500 le materie coperte dal servizio, attivo in tutte le grandi città e in 5mila piccoli centri. “Siamo certi – aggiunge Sbardella - che il benessere dei dipendenti e delle famiglie passi soprattutto da queste forme di supporto indirette, che rispondano alle esigenze di sostegno familiare in ambito scolastico”. Guardando ai costi, in media, le famiglie spendono 20 euro per ogni ora di lezione.

Ma quali sono i tutor (e le materie) più cercati sul web? La situazione cambia a seconda della regione. Partendo dagli studenti delle scuole superiori, fisica è la materia più richiesta in Emilia Romagna e in Sicilia. A Roma ci si concentra su matematica. Per quanto riguarda le materie umanistiche, al Nord prevale latino, in particolare a Milano, greco in Liguria; gli studenti fiorentini cercano aiuto soprattutto in filosofia, i padovani in storia. Infine il picco di richieste di ripetizioni per l’inglese si vede a Cagliari. Dando uno sguardo invece alle materie più gettonate dagli studenti universitari, economia sembra affermarsi come la più ostica in tutta Italia.

 

Ripetizioni introdotte come benefit aziendali

Le Ripetizioni entrano a far parte dei programmi di welfare. D’altra parte, è il mercato che detta l’agenda dei nuovi benefit aziendali. Basti pensare che, nel 2017, si è quasi triplicato, rispetto all’anno precedente, il numero delle lezioni acquistate sulla piattaforma Skuola.net che conta circa 35mila tutor iscritti. La piattaforma ha inoltre registrato una crescita del 200% nel 2017, rispetto all’anno precedente e il trend è in costante aumento. Si tratta di un vero e proprio boom, che conferma la tendenza degli italiani di affidarsi sempre di più al web per prenotare lezioni private. Anche se c’è da sottolineare che quasi 9 lezioni su 10 si svolgono ancora in un luogo fisico, a casa dello studente o del docente, mentre 1 persona su 10 acquista e svolge la lezione online.

Altre notizie dal mondo Welfare Aziendale...